01. Chi insegna nella Bottega di narrazione

Nella foto qui sopra: al tavolo, Giulio Mozzi; in piedi, da sinistra a destra: Massimo Cassani, Claudia Grendene, Demetrio Paolin, Gabriele Dadati, Giorgia Tribuiani, Simone Salomoni, Fiammetta Palpati.

Massimo Cassani è nato nel 1966 a Cittiglio. Vive e lavora a Milano. E’ giornalista e scrittore. Per la serie delle inchieste del commissario Micuzzi ha pubblicato: Sottotraccia (Sironi 2008), Pioggia battente (Sironi 2009), Zona franca (Tea 2013), Soltanto silenzio (Tea 2014). Altri romanzi: Un po’ più lontano (Laurana 2010), Mistero sul lago nero (Laurana 2015). Da alcune lezioni tenute nella Bottega di narrazione ha tratto il libro La trama. Come inventarla, come svilupparla. Per conoscerlo meglio.

Gabriele Dadati (Piacenza, 1982) è uno scrittore, un editore, un insegnante di scrittura. Ha pubblicato Sorvegliato dai fantasmi (peQuod 2006; Barbera 2008), Il libro nero del mondo (Gaffi 2009), Piccolo testamento (Laurana 2012), Per rivedere te (Barney 2014), L’ultima notte di Antonio Canova (Baldini Castoldi 2018). Per conoscerlo meglio.

Claudia Grendene è nata a Villafranca di Verona nel 1972. Vive a Padova. È laureata in Filosofia. Lavora in una biblioteca di quartiere. Nel 2018 ha pubblicato Eravamo tutti vivi (Marsilio). Per conoscerla meglio.

Giulio Mozzi è nato nel 1960. Abita a Padova. Il suo primo libro fu Questo è il giardino (Theoria 1993), l’ultimo è Favole del morire (Laurana 2015). Con Stefano Brugnolo ha compilato due fortunati libri sulla scrittura: Ricettario di scrittura creativa (Zanichelli 2000) e L’officina della parola (Sironi 2015). Per conoscerlo meglio puoi leggere, nel suo bollettino vibrisse, i racconti della sua formazione come scrittore e come insegnante di scrittura.

Fiammetta Palpati è nata nel 1965 a Roma, dove ha vissuto e studiato, laureandosi in Letterature comparate con una tesi sul tema della cecità e l’immagine del cieco nella letteratura occidentale del XX secolo. Da dieci anni ha scelto la città umbra di Amelia per il suo buen retiro. Per conoscerla meglio.

Demetrio Paolin è nato nel 1974, vive e lavora a Torino. Ha pubblicato il romanzo Il mio nome è Legione (Transeuropa 2009), i saggi Una tragedia negata. Il racconto degli anni di piombo nella narrativa italiana (vibrisselibri 2006, il Maestrale 2008) e Non fate troppi pettegolezzi (LiberAria, 2014) e diversi studi critici su Primo Levi. Ha collaborato con il “Corriere della Sera” e “il manifesto”. Conforme alla gloria (Voland, 2016), il suo secondo romanzo, è stato finalista al Premio Strega. Vuoi conoscerlo meglio?

Simone Salomoni è nato a Bologna, dove vive e lavora, 1979. E’ libero professionista nell’ambito dei progetti di comunicazione, marketing e realtà virtuale applicata all’architettura e agli spazi museali. Nel 2006 ha pubblicato il romanzo Zucchero di canna (Giraldi). Ha collaborato alla selezione dei testi che compongono il manuale Scuola di scrittura emiliana per non frequentanti (Corraini 2014) curato da Paolo Nori. Per conoscerlo meglio.

Giorgia Tribuiani è nata nel 1985. Vive e lavora a Bologna. Nel 2008 ha pubblicato Cronache degli artisti e dei commedianti (Tespi). Il suo romanzo Guasti uscirà nel giugno 2018 presso Voland. Per conoscerla meglio.