Bottega di narrazione: i corsi della primavera 2019

La Bottega di narrazione propriamente detta, ossia il corso-laboratorio annuale, è iniziato il 17 novembre 2018. Nella primavera del 2019 la Bottega di narrazione propone tre corsi brevi, che presentiamo qui sotto.

Segui il blog della Bottega di narrazione

Il blog della Bottega di narrazione è ricco di contenuti. Qui a destra (se stai usando un pc) o più in basso (se stai usando un telefono) puoi vedere la lista degli gli ultimi articoli pubblicati. Se ti interessa leggere qualche approfondimento sulla teoria e la pratica della scrittura, puoi leggere gli articoli della sezione Teoria e pratica. Se sei un appassionato dei Promessi sposi (o se, al contrario, ti danno sui nervi) puoi leggere tre approfondimenti manzoniani. Se vuoi farti un’idea di qual è l’approccio didattico della Bottega di narrazione, puoi guardare queste 17 videolezioni di Giulio Mozzi.

Le possibilità narrative dei social media

Il corso “Le possibilità narrative dei Social Media” è un viaggio all’interno delle storie che nascono sui social, che si alimentano grazie all’interazione di altri utenti e che, a volte, diventano libri.
Quella che si propone, dunque, non è una riflessione sull’utilizzo tecnico o promozionale dei social media, ma sulla possibilità di questi mezzi di diventare contenitori di storie: di creare, appunto, delle narrazioni.
Il corso prevede 30 ore di aula con lezioni frontali, esercitazioni collettive, analisi di casi di particolare interesse o successo e testimonianze da parte di numerosi ospiti. Si rivolge a chi sente il bisogno di rendere più consapevole la propria presenza “narrativa” sui social media e non richiede esperienze pregresse di scrittura.
Si tiene a Bologna ed è organizzato e condotto da Giorgia Tribuiani e Simone Salomoni. Saranno inoltre presenti Giulio Mozzi, direttore della Bottega di narrazione, e gli ospiti Matteo Bussola, Simone Tempia e Francesca Rimondi. Leggi il programma completo.

XY, le coordinate della narrazione

Il corso “XY, le coordinate della narrazione”, condotto da Demetrio Paolin, si tiene a Milano ed è suddiviso in quattro fine di settimana: quattro come i punti cardinali, come le virtù cardinali, come gli elementi che compongono il mondo. Si intende con queste lezioni provare ad approfondire alcuni temi, alcuni luoghi testuali, alcune riflessioni in merito alla scrittura, facendo un doppio lavoro. Da una parte il confronto sui testi “classici” e dell’altra il lavoro – sia in aula sia individualmente – sui propri testi.
Si tratta di un corso di approfondimento, rivolto soprattutto a chi abbia già una certa dimestichezza con la scrittura o abbia già frequentato un corso di scrittura e di narrazione di base. Leggi il programma completo.

Corso fondamentale di narrazione

Il Corso fondamentale della Bottega di narrazione è esattamente ciò che il suo nome dice: un corso sui fondamenti della narrazione. Prevede un’ottantina di ore in aula, con lezioni frontali, esercitazioni e discussione di testi liberamente condivisi dai partecipanti. Si rivolge a chi senta il bisogno di cominciare dai primi passi; non richiede né molta esperienza di scrittura né una specifica preparazione letteraria. Si tiene a Milano ed è condotto da Giulio Mozzi. Leggi il programma completo.

Gli insegnanti della Bottega di narrazione

Giulio Mozzi (direttore, quello seduto), e da sinistra a destra Massimo Cassani, Claudia Grendene, Demetrio Paolin, Gabriele Dadati, Giorgia Tribuiani, Simone Salomoni, Fiammetta Palpati. Nella fotografia manca Emanuela Canepa. Leggi le informazioni su tutti i docenti.