Scrivere in versi

Titolo: Scrivere in versi.
Docente: Giulio Mozzi.
Docenti ospiti: Claudio Damiani, Gilda Policastro
Didattica: online, su piattaforma Zoom.
Durata: 24 ore distribuite in 8 incontri serali (19-22).
Calendario: dal 3 novembre al 20 dicembre 2022.
Quota d’iscrizione: 380 euro più iva (totale 464).
Sconti: per chi si iscriva al corso entro il 15 settembre 2022 la quota d’iscrizione è ridotta del 10%: 348 euro più iva (totale 417). Chi abbia partecipato ad almeno un corso della Bottega di narrazione nell’annualità 2021-2022 godrà di uno sconto del 5%, cumulabile al precedente. .
Rateazioni: possibili, da concordare.

[Il programma 2022-2023 della Bottega di narrazione prevede anche il corso Scrivere in versi, secondo livello, condotto da Giovanna Frene.]

A chiunque di noi, in un momento o nell’altro della vita, càpita di scrivere in versi. Che si tratti degli sfoghi esistenziali adolescenziali o dell’epigramma per prendere in giro un amico, della poesia di Natale composta per i nipoti o dell’elogio amichevole e ironico del collega che va in pensione, della folgorazione che ci viene da non si sa dove o del testo pazientemente (magari faticosamente) lavorato: càpita, a tutti noi, almeno una volta nella vita, volontariamente o involontariamente, di metterci lì e di scrivere dei versi.

Il corso Scrivere in versi, condotto da Giulio Mozzi, non pretende di essere un seminario per diventare poeti. È un corso che ha lo scopo di insegnare a scrivere in versi. La poesia, quella vera, casomai verrà, se vuol venire, secondo la volontà delle Muse.

Si può dire che lo scrivere in versi si differenzia dallo scrivere in prosa:
– perché è un discorso più elusivo e più condensato,
– perché fa un uso intensivo delle figure retoriche,
– perché sfrutta le potenzialità dei valori fonetici,
– perché non è una scrittura “sciolta” ma ha una “misura”,
– perché tende più alla memorabilità che alla persuasione.

Su questi cinque aspetti si concentrerà il seminario, alternando brevi lezioni storico-teoriche (la poesia ha una lunga storia, e bisogna conoscerla), analisi approfondite di alcuni testi fondamentali della poesia italiana, ed esercizi di composizione.

Gli ultimi due incontri saranno dedicati all’incontro con due poeti italiani: Gilda Policastro e Claudio Damiani.

Qui puoi trovare una illustrazione più dettagliata dei contenuti del corso Scrivere in versi.

Una lezione introduttiva

Ciascun video dura circa 15 minuti.

Calendario e orario

Il corso consiste di 24 ore complessive distribuite in otto incontri serali.

Gli incontri si svolgono dalle 19 alle 22, secondo questo calendario (sempre di martedì, tranne il primo incontro):

giovedì 3 novembre 2022
martedì 8 novembre 2022
martedì 15 novembre 2022
martedì 22 novembre 2022
martedì 29 novembre 2022
martedì 6 dicembre 2022
martedì 13 dicembre 2022
martedì 20 dicembre 2022

Come ci si iscrive

Per iscriversi è sufficiente inviare un’email all’indirizzo bottegadinarrazione@gmail.com indicando la propria intenzione di frequentare il corso e fornendo i dati necessari all’emissione della fattura: nome completo, indirizzo di residenza, codice fiscale, eventuale partita iva.

Quota d’iscrizione e offerte particolari

La quota d’iscrizione a Scrivere in versi è di 380 euro più iva (totale 464).
Per chi si iscriva al corso entro il 15 settembre 2022 la quota d’iscrizione è ridotta del 10%: 348 euro più iva (totale 417). Chi abbia partecipato ad almeno un corso della Bottega di narrazione nell’annualità 2021-2022 godrà di uno sconto del 5%, cumulabile al precedente.
Al momento dell’iscrizione sarà richiesto il versamento di un acconto di 100 euro più iva (totale 122).
Il saldo sarà richiesto poco prima dell’inizio del corso e dovrà avvenire, salvo diversi accordi, entro la data del primo incontro.
Potranno essere concordate forme di rateazione.
In caso di mancata conferma dell’iscrizione l’acconto non sarà restituito. In caso di non effettuazione del corso l’acconto sarà integralmente restituito.

Per ulteriori informazioni

Chi avesse bisogno di ulteriori informazioni può scrivere all’indirizzo bottegadinarrazione@gmail.com. È possibile chiedere un appuntamento telefonico.

Il docente

Giulio Mozzi è nato nel 1960. Ha pubblicato sette raccolte di racconti, un romanzo e quattro libri in versi:
Questo è il giardino, racconti, Theoria 1993, vincitore del Premio Mondello opera prima
La felicità terrena, racconti, Einaudi 1996, finalista al Premio Strega.
Il male naturale, racconti, Mondadori 1998.
Fantasmi e fughe, racconti, Einaudi 1999.
Il culto dei morti nell’Italia contemporanea, in versi, Einaudi 2000.
Fiction, racconti, Einaudi 2001.
Sono l’ultimo a scendere, racconti brevi, Mondadori 2009.
Dall’archivio, in versi, Aragno 2014.
Favole del morire, racconti, Laurana 2015.
Estremi amori, postume querele, in versi, con lo pseudonimo di Mariella Prestante, ’round midnight 2019.
Le ripetizioni, romanzo, Marsilio 2021, candidato al Premio Strega, vincitore del Premio Mondello opera italiana.
Il mondo vivente, in versi, Pordenonelegge/Lietocolle 2021.

Ha pubblicato inoltre diverse opere dedicate alla scrittura:
Ricettario di scrittura creativa, con Stefano Brugnolo, Zanichelli 2000.
Parole private dette in pubblico. Conversazioni e racconti sulla scrittura, Fernandel 2002.
(Non) un corso di scrittura e narrazione, Terre di Mezzo 2010.
L’officina della parola, con Stefano Brugnolo, Sironi 2014.

Oracolo manuale per scrittrici e scrittori, Sonzogno 2019.
Oracolo manuale per poete e poeti, con Laura Pugno, Sonzogno 2020.

Ha lavorato come consulente editoriale e talent scout presso Sironi Editore, Giulio Einaudi Editore, Marsilio Editori, Laurana Editore.

Insegna scrittura e narrazione dal 1993. Nel 2011 ha fondato la Bottega di narrazione.