Autore: Giulio Mozzi

L’ascolto del paesaggio. Un’introduzione

Michelangelo Antonioni, L'eclisse

di Manuel Cecchinato [Manuel Cecchinato condurrà con Fiammetta Palpati il corso della Bottega di narrazione Raccontare il paesaggio sonoro, il cui inizio è fissato al 15 maggio 2021]. Se pensiamo al fatto che viviamo da sempre dentro un luogo, dentro quello che abbiamo immaginato come paesaggio, come paese delle nostre vedute, come ambiente della nostra

Continua a leggere

Raccontare il paesaggio sonoro. Un corso con Fiammetta Palpati e Manuel Cecchinato

Un'immagine dal film "Lisbon Story", di Wim Wenders

In sintesi Modalità: a distanza su piattaforma Zoom Durata: 24 ore (8 incontri di tre ore circa ciascuno). Frequenza settimanale, il venerdì dalle 17,30 alle 20,30. Quando: dal 14 maggio al 2 luglio 2021 Docenti: Il corso è ideato e condotto da Fiammetta Palpati e Manuel Cecchinato Costo: 350 euro + iva (427 euro) Sono

Continua a leggere

Le lezioni gratuite della Bottega di narrazione

Bottega di narrazione, Scrittura creativa, Corsi di scrittura creativa, Creative writing, Lezioni gratuite di scrittura creativa

Per i prossimi corsi A partire dal fumetto, condotto da Giorgia Tribuiani, Immaginare le storie, condotto da Valentina Durante e Giulio Mozzi, e Libero ingresso: un corso per veri principianti, condotto da Simone Salomoni e Giorgia Tribuiani, la Bottega di narrazione ha organizzato alcune lezioni gratuite via Zoom. Per iscriversi è necessario e sufficiente mandare

Continua a leggere

Immaginare le storie / Prufrock, Maison Ikkoku, Rothko

di Valentina Durante docente della Bottega di narrazione Esistono testi, e autori, che entrano a far parte stabilmente del nostro immaginario: abbiamo bisogno di rileggerli spesso, di tornare a loro spesso, o anche solo di sapere che stanno lì, nella nostra libreria, accanto a noi; ci trasmettono il medesimo senso di vicinanza che proviamo nel

Continua a leggere

Immaginare le storie / Specchi, soldati in punizione, Hitchkock

John Donne, Broken Heart, Bottega di narrazione, Scrittura creativa, Creative writing, Immaginare le storie, come si scrive un romanzo, come si scrive un racconto, storytelling

di Giulio Mozzi direttore della Bottega di narrazione Tempo fa, molto tempo fa – diciamo: attorno ai miei vent’anni, poco dopo, quindi all’incirca quarant’anni fa – comperai un libro di Giovanni Giudici. Lo comperai di seconda mano, sono sicuro. S’intitolava Addio proibito piangere ed era una raccolta di traduzioni: di poesie di autori vari, tradotte

Continua a leggere

Immaginare le storie / La scrittura, le sedie, la plastica

Bottega di narrazione, Scrittura creativa, Creative writing, Scrivere un romanzo, Immaginare le storie, Creatività, Scrittura e narrazione, Storytelling

di Valentina Durante docente della Bottega di narrazione Per comunicare abbiamo bisogno di una forma. In pittura, la forma (ciò che può essere esperito dai sensi, a differenza di un pensiero, un’idea, un concetto, che sono astratti) è data da una particolare distribuzione di linee, campiture di colore e spazi vuoti sopra un supporto (ma

Continua a leggere

Il Narratore, questo sconosciuto: tentativo di spiegare in modo facile e intuitivo un concetto difficile

Bottega di narrazione, Scrittura creativa, Creative writing, Storytelling, Scrivere un romanzo, Corsi di scrittura creativa

di Giulio Mozzi direttore della Bottega di narrazione Uno dei concetti più interessanti – e per certi versi più sfuggenti – elaborati nella grande stagione della narratologia (leggi: Francia, anni Settanta) è quello di Narratore (lo scrivo con la maiuscola per evitare – come si capirà più avanti – qualche confusione). Il Narratore, in una

Continua a leggere

Torna il corso di narrativa gialla, noir (e affini) con Massimo Cassani e Giovanni Zucca

Bottega di narrazione, Scrittura creativa, corsi di scrittura creativa, creative writing, Come si scrive un giallo, Come si sicrive un noir

Docenti: Massimo Cassani, Giovanni Zucca. Ore totali: 25. Costo: 430 euro più iva, in totale 524,6 euro. Offerta speciale: per chi si iscrivesse entro la mezzanotte del 17 aprile, il prezzo sarà di 380 euro più iva, in totale 463,6 euro. Didattica: a distanza, su piattaforma Zoom. Selezione all’ingresso: non è prevista. Termini: dall’8 maggio

Continua a leggere

Che cos’è la scrittura creativa, e soprattutto che cosa non è

Bottega di narrazione, Scrittura creativa, Creative writing, Corsi di scrittura creativa, Come si scrive un romanzo

di Giulio Mozzidirettore della Bottega di narrazione Che relazione c’è tra la scrittura creativa e una pala meccanica? (Vedi sopra). Credo che la maggior parte di voi risponderebbe senza esitazione: nessuna. E non si sbaglierebbe. Nel cercare un’immagine-guida per questo articolo, ho deliberatamente cercato di farmi venire in mente la cosa più lontana possibile dalla

Continua a leggere

Chi sono le persone che leggono i nostri libri?

Steve Mc Curry, Bottega di narrazione, Scrittura creativa, Creative writing, Corsi di scrittura e narrazione, Come si scrive un romanzo

di Giulio Mozzi direttore della Bottega di narrazione Poi accadde una cosa strana. Quinn trasferì l’attenzione sulla ragazza alla propria destra per vedere se da quella parte trovava materiale da lettura. Doveva avere cifca vent’anni. Sulla guancia sinistra aveva molti foruncoli dissimulati da un roseo impiastro di fondotinta, e in bocca faceva scricchiolare una pallin

Continua a leggere

Dieci domande che è indispensabile fare a sé stessi quattro secondi prima di spedire il proprio romanzo a un editore

di Giulio Mozzi direttore della Bottega di narrazione 1. La prima domanda è: “Che cosa voglio? Che cosa spero?”. Perché, vedi, è una cosa sperare di fare un mucchio di soldi grazie a quel romanzo lì, ed è un’altra cosa sperare di restare in eterno – sempre grazie a quel romanzo lì – nella memoria

Continua a leggere

Dieci buoni motivi per leggere romanzi italiani (o, almeno, per non leggere romanzi stranieri), se si vuole scrivere un romanzo (italiano)

di Giulio Mozzi direttore della Bottega di narrazione [Qui sopra: due rappresentazioni “pittoresche” dell’Italia]. 1. Il primo motivo è una faccenda di orizzonte. Cito dal saggio di Franco Moretti Planet Holliwood, incluso nel libro A una certa distanza (Carocci 2020, ed. or. americana 2013): “Nel caso delle letterature meno forti [rispetto a quelle anglofrancesi] –

Continua a leggere

Sull’autovalutarsi come scrittori e sul valutare le proprie opere letterarie

Bottega di narrazione, Scrittura creativa, Creative writing, Corsi di scrittura e narrazione, Corsi di scrittura creativa

di Giulio Mozzi direttore della Bottega di narrazione 1. Dopo più di vent’anni trascorsi a leggere opere letterarie inedite e destinate, nel 997 per mille dei casi, a restare tali, ho capito che cos’è che mi meraviglia. Non mi meraviglia più – mi meravigliavo all’inizio, ma sbagliavo a meravigliarmi – che molte persone scrivano male,

Continua a leggere

Qualche osservazione sulle figure retoriche (e i gesti)

di Giulio Mozzi direttore della Bottega di narrazione 1. Premessa. Le figure retoriche – taglio il discorso con l’accetta – altro non sono che degli “scarti” dall’uso ordinario del linguaggio; scarti che tutti compiamo, anche nelle situazioni più domestiche e tranquille, per raggiungere un obiettivo di espressività e di efficacia. Quando ci rivolgiamo alla persona

Continua a leggere

I personaggi sono una reazione al mondo che li circonda

Barton Fink, Bottega di narrazione, Scrittura creativa, Creative writing, Narrare il perturbante

di Giorgia Tribuiani docente della Bottega di narrazione Tra i riferimenti bibliografici del corso-laboratorio Narrare il perturbante saranno presenti i romanzi di Edoardo Zambelli, particolarmente significativi per la gestione del mistero e per la costruzione dello straniamento. Giorgia Tribuiani, ideatrice del corso, ha posto a Zambelli alcune domande per approfondire insieme a lui la riflessione

Continua a leggere

Come riconoscere a colpo d’occhio l’editore dal quale è meglio stare alla larga

Bottega di narrazione, Scrittura creativa, Creative writing, Corsi di scrittura creativa, Editoria, Editori a spese degli autori

di Giulio Mozzi direttore della Bottega di narrazione Più o meno un paio di persone al giorno, di solito persone a me sconosciute, mi scrivono per rivolgermi la seguente domanda: “Ho ricevuto una proposta dall’editore X, ma sono un po’ perplesso. Lei cosa mi consiglia?”. Il mio consiglio è: prendere nota di questi dieci criteri

Continua a leggere

Leggendo Philip Roth/ Le cose scritte hanno conseguenze vere

Bottga di narrazione, Scrittura creativa, Creative writing, Corsi di scrittura creativa, Philiph Roth

di Simone Salomoni docente della Bottega di narrazione In Zuckerman scatenato Roth prosegue la riflessione cominciata ne Lo scrittore fantasma sulle responsabilità della scrittura, sulle conseguenze che l’arte – intesa come scelta di vita assoluta e totalizzante – ha nella vita di chi, avendolo scelto o meno – avendolo scelto o meno – inciampa nella

Continua a leggere

Dieci riflessioni presumibilmente utili su narrazione e paesaggio

Bottega di narrazione, scrittura creativa, creative writing, Raccontare il paesaggio, narrare il paesaggio

di Giulio Mozzi direttore della Bottega di narrazione 1. Che cos’è una storia? E’ qualcosa che avviene tra determinati personaggi, in un determinato tempo, in un determinato luogo. Una narrazione che non presenti tutti e tre questi elementi – personaggio, tempo, luogo – è una narrazione a serio rischio di inconsistenza. E, curiosamente, i narratori

Continua a leggere